Il galateo dei messaggi vocali

I messaggi vocali sono comodi e veloci. Ma, se si esagera, possono diventare anche molto fastidiosi. Ecco il galateo dei messaggi vocali da seguire.

Hai sicuramente anche tu un’amica che ti tempesta di messaggi vocali a qualsiasi ora del giorno. Io, ad esempio, ho un’amica che mi invia sempre vocali lunghissimi. E, nonostante ad ogni messaggio io risponda con un messaggio scritto, lei non la smette!

L’uso così spropositato di questi monologhi, secondo gli psicologi, rappresenta lo specchio della nostra società, diventata sempre più egocentrica  e narcisista.

I messaggi vocali hanno molti vantaggi.

I vocali sono comodi in macchina, sono più immediati e veloci per chi ha necessità di comunicare tramite lo smartphone mentre cammina o mentre compie altre attività. Permettono, inoltre, a chi li riceve di sentire il tono di voce del mittente e comprendere così anche gli eventuali non detti. Spesso ciò risulta difficile con un messaggio scritto, seppur pieno di emoji.

Perché seguire il galateo dei messaggi vocali?

Quando i messaggi vocali non sono inviati per l’impossibilità di conversare e sono numerosi e lunghi, potrebbero risultare aggressivi e molesti. Questo tipo di messaggi, infatti, obbliga l’altro ad ascoltare senza poter replicare subito. Non è ammessa contraddizione o interruzione: ciò non agevola il dialogo, ostacola la relazione e richiede l’esercizio di una minore empatia rispetto a una chiamata.

Il galateo dei messaggi vocali: ecco le regole da seguire.

Se sei proprio tu a non poter far a meno dei messaggi vocali, devi sapere che, per evitare di infastidire gli amici, è utile seguire alcune regole.

  • Invia un vocale solo se non puoi proprio chiamare o a scrivere un messaggio.
  • Non fare monologhi di più di 15 secondi: cerca di pensare prima a cosa dire.
  • Pensa che se inizi uno scambio di messaggi vocali, il tempo che perdete tu e il tuo amico è maggiore rispetto a una chiamata. Meglio allora fare una telefonata.
  • Se ascolti un messaggio audio tieni gli auricolari. Il rischio di ricevere un audio messaggio imbarazzante è sempre dietro l’angolo!
  • Ricordati che i messaggi vocali possono essere inoltrati: parla consapevolmente.
  • Se ad ogni messaggio vocale inviato ricevi in risposta un messaggio scritto vuol dire che l’altro non ama ascoltare, ma preferirebbe che anche tu scrivessi.
  • Se pensi di avere espresso un concetto confuso, riascoltati e, nel caso, cancella il messaggio. Successivamente invia un messaggio vocale per spiegare il perché hai cancellato il precedente ed esprimiti meglio.

Fonte: Viversaniebelli

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 5 maggio 2019

Voto Medio Utenti (4.5/5)